BONUS MACCHINARI ED IMPIANTI - NUOVA SABATINI - Stargate Consulting
Blog Finanziamenti News

BONUS MACCHINARI ED IMPIANTI – NUOVA SABATINI

BONUS MACCHINARI ED IMPIANTI:
NUOVA SABATINI 
La misura è dedicata alle imprese per l’acquisto o l’acquisizione in leasing finanziario di macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché in hardware, software e tecnologie digitali.

Si prevede l’introduzione della riserva del 20% dello stanziamento, finalizzata alla concessione di finanziamenti per l’acquisto da parte di piccole e medie imprese di impianti, macchinari e attrezzature finalizzati alla realizzazione di investimenti in tecnologie digitali e in sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti (ovvero investimenti in beni materiali e immateriali elencati negli Allegati n. 6/A e n. 6/B aggiornato). Per tali investimenti è prevista una maggiorazione del contributo pari al 30% rispetto a quanto previsto per gli investimenti ordinari.

È da ricordare che gli investimenti dovranno essere avviati successivamente alla data della domanda di accesso ai contributi e dovranno concludersi entro 12 mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento.

TIPOLOGIE DI SOVVENZIONE

Con la Sabatini ter, le imprese potranno accedere, oltre alla provvista della CDP, anche a fondi diretti delle banche e delle società di leasing. La possibilità di ricorrere ad un’ulteriore provvista rispetto al plafond CDP consentirà condizioni più vantaggiose e saranno accorciati i tempi di emissione del provvedimento di concessione del contributo (entro 30 giorni dalla delibera bancaria), per la stipula dei contratti di finanziamento con le MPMI e per l’erogazione delle banche.

La misura prevede:

  • Che i finanziamenti siano stipulati successivamente alla data di presentazione della domanda e che coprano fino al 100% dei costi ammissibili (da 20.000,00 Euro a max. 4.000.000,00 di Euro)
  • Il Contributo del ministero alle imprese pari all’ammontare degli interessi, calcolati su un piano di ammortamento di 5 anni convenzionale con rate semestrali, al tasso del 2,75% per gli investimenti ordinari e del 3,575% annuo per quelli in tecnologie digitali e sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti;
  • Nello stesso piano di ammortamento, la maggiorazione del 100% del contributo concesso alle MPMI del Mezzogiorno che hanno investito nell’impresa 4. 0;
  • L’estensione del meccanismo preferenziale a favore degli investimenti effettuati dalle PMI in beni materiali nuovi a uso produttivo e a basso impatto ambientale, con una maggiorazione del contributo statale del 30% rispetto al contributo ordinario. (Aliquota al 3,575%).
CLICCA DI SEGUITO PER RICEVERE UN’ANALISI DI FATTIBILITA’ GRATUITASULL’ACCESSO A QUESTE AGEVOLAZIONI