Agevolazioni Bandi Finanziamenti News

Finanziamenti per i beni strumentali

Written by Luca Crecchi

MISE riapre dal 7 febbraio 2019 le procedure di domanda per i finanziamenti agevolati Nuova Sabatini che riconoscerà fino al 31 dicembre 2019 il bonus beni strumentali alle imprese al fine di aumentare la loro competitività nella produzione italiana e facilitare così l’accesso al credito per le PMI.

Il contributo per il bonus macchinari della Nuova Sabatini è pari agli interessi calcolati sul piano di ammortamento a rate semestrali al tasso di 2.75% annuo per 5 anni. Le PMI che hanno fatto domanda e rientrano nel contributo, possono richiedere che il finanziamento sia coperto dalla garanzia dello Stato attraverso il Fondo di garanzia PMI fino all’80% del finanziamento totale.

Quali settori sono agevolabili?

Al contributo beni strumentali 2019 sono ammesse le imprese che operano in tutti i settori produttivi, ivi compresi l’agricoltura e la pesca mentre ne sono esclusi i settori: industria del carbone, attività finanziarie assicurative, la fabbricazione di prodotti con imitazione o sostituzione del latte e quelli lattiero-caseari, attività connesse all’esportazione e per gli interventi subordinati all’impiego preferenziale di prodotti interni rispetto ai prodotti di importazione.

Requisiti per fare domanda al finanziamento:

  • Avere una sede operativa in Italia.
  • Essere iscritte nel Registro delle imprese o di pesca.
  • Godere pienamente dei propri diritti, non essere sottoposte a liquidazione volontaria o a procedure concorsuali e non essere in difficoltà economica.
  • Non essere imprese che hanno ricevuto e poi dovuto rimborsare aiuti attenuti illegalmente o incompatibilmente alla Commissione Europea.

Beni agevolabili e requisiti:

I beni strumentali acquistati o acquisiti in leasing soggetti al contributo per le imprese sono i seguenti:

  • Macchinari;
  • Attrezzature;
  • Impianti;
  • Beni strumentali ad uso produttivo;
  • Hardware, software e tecnologie digitali.

I requisiti che i beni devono possedere per rientrare nel beneficio sono che devono essere nuovi e riferiti alle immobilizzazioni materiali per impianti e macchinari, attrezzature industriali e commerciali e altri beni. Sono quindi esclusi terreni e fabbricati e immobilizzazioni in corso e acconti.

Alle imprese che fanno domanda di accesso al contributo e che effettuano l’investimento per acquistare beni strumentali o acquisirli in leasing spetta:

Investimento coperto da un finanziamento bancario o leasing, fino all’80% dell’importo dal Fondo di garanzia PMI.

  • La durata del finanziamento è massimo 5 anni.
  • Importo compreso tra 20 000 euro e 2 milioni di euro.
  • Il finanziamento deve essere utilizzato per coprire investimenti ammissibili.

Per maggiori informazioni o supporto non esitate a contattare il Team Stargate al numero 0587 59309.