fbpx

SIMEST - FONDO 394/81 - TRANSIZIONE DIGITALE O ECOLOGICA

Data chiusura – fino ad esaurimento fondi

DESTINATARI

A tutte le imprese, e in particolare alle Micro, Piccole e Medie Imprese.

Queto finanziamento si rivolge anche: 

  • alle PMI delle filiere produttive;
  • alle Imprese con Interessi nei Balcani Occidentali;
  • alle Imprese localizzate nei territori colpiti dagli eventi alluvionali verificatisi a partire dal 1° maggio 2023;
  • al Rafforzamento della solidità patrimoniale delle imprese con vocazione internazionale

Durata del finanziamento: 6 anni, di cui 2 di pre-ammortamento.

AGEVOLAZIONI

Finanziamento a tasso agevolato che può essere utilizzato – fino al 50% dell’importo complessivo deliberato – a sostegno degli investimenti in Transizione Digitale e/o Ecologica. La restante parte – fino al 50% – può essere invece destinata al rafforzamento patrimoniale dell’impresa.

Tale quota può inoltre essere elevata fino a:

  • 70% dell’importo deliberato per le imprese che hanno subito un incremento dei costi energetici pari al 100% e che hanno un fatturato export pari ad almeno il 20% in fase di presentazione della domanda.
  • 80% dell’importo deliberato per le Imprese con Interessi nei Balcani Occidentali;
  • 90% dell’importo deliberato per le Imprese localizzate nei territori colpiti dagli eventi alluvionali verificatisi a partire dal 1° maggio 2023 individuati nell’Allegato I del DL 61/2023.

Importo massimo finanziabile: l’importo massimo che può essere richiesto è pari al minore tra:

  • il 35% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due Bilanci (voce A1 del conto economico);
  • € 500.000 per le Micro Imprese;
  • € 2.500.000 per le PMI e PMI innovative;
  • € 5.000.000 per le Altre imprese
  • Importo minimo pari a € 10.000

Quota massima a fondo perduto: fino al 10% dell’importo dell’Intervento Agevolativo richiesto e comunque fino a un massimo di € 100.000, riconosciuto quale incentivazione alle Imprese Richiedenti in presenza dei requisiti come da documentazione di riferimento (Circolare operativa 4/394/2023) disponibile in calce.

SPESE AMMISSIBILI

Intervento Agevolativo per la realizzazione di investimenti per l’innovazione digitale e/o per la transizione ecologica, nonché per il rafforzamento patrimoniale dell’Impresa, a beneficio della competitività sui mercati internazionali.

Ferme restando le ipotesi particolari in seguito previste, l’Impresa Richiedente l’Intervento deve destinare almeno il 50% dell’importo deliberato a investimenti digitali e/o ecologici, e la restante parte, fino al 50%, può essere destinata a ulteriori investimenti volti al rafforzamento patrimoniale (“Ulteriori Investimenti”). Gli Ulteriori Investimenti dovranno risultare nell’attivo patrimoniale con separata evidenza in nota integrativa oppure asseverati da un soggetto indipendente iscritto al Registro dei Revisori Contabili tenuto dal MEF secondo il format nella sezione “Format disponibili sul Sito” della Circolare.

Fermo restando quanto sopra, la quota destinata a Ulteriori Investimenti è elevata fino al:

  1. 70% dell’importo deliberato a condizione che l’Impresa fornisca evidenza, in fase di rendicontazione, di:
  2. un incremento dei costi energetici pari ad almeno il 100%, come risultante dal confronto dei Bilanci relativi agli ultimi due esercizi precedenti alla presentazione della domanda e come dichiarato e asseverato da un soggetto indipendente iscritto al Registro dei Revisori Contabili tenuto dal MEF secondo il format nella sezione “Format disponibili sul Sito” della Circolare e
  3. un Fatturato export pari ad almeno il 20% in fase di presentazione della Domanda.
  4. 80% dell’importo deliberato per le Imprese con Interessi nei Balcani Occidentali;
  5. 90% dell’importo deliberato per le Imprese con unità locali o sedi operative localizzate nei territori colpiti dagli eventi alluvionali verificatisi a partire dal 1° maggio 2023.

Gli Ulteriori Investimenti dovranno essere rendicontati e risultare nell’attivo patrimoniale, con separata evidenza in nota integrativa oppure asseverati da un soggetto indipendente iscritto al Registro dei Revisori Contabili tenuto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF), secondo il format nella sezione “Format disponibili sul Sito” della Circolare.

In linea con le Finalità appena indicate, le spese ammissibili e finanziabili sono rispettivamente:

  1. spese per la Transizione Digitale, anche in Italia:
  1. integrazione e sviluppo digitale dei processi aziendali;
  2. realizzazione/ammodernamento di modelli organizzativi e gestionali in ottica digitale;
  3. investimenti in attrezzature tecnologiche, programmi informatici e contenuti digitali;
  4. consulenze in ambito digitale (i.e. digital manager);
  5. disaster recovery e business continuity;
  6. blockchain (esclusivamente per la notarizzazione dei processi produttivi e gestionali aziendali);
  7. spese per investimenti e formazione legate all’industria 4.0 (es. cyber security, big data e analisi dei dati, cloud e fog computing, simulazione e sistemi cyber-fisici, sistemi di visualizzazione, realtà virtuale e realtà aumentata, robotica avanzata e collaborative, manifattura additiva, internet delle cose e delle macchine);
  1. spese per Transizione Ecologica:
  1. spese per investimenti per la sostenibilità ambientale e sociale, anche in Italia (es. efficientamento energetico, idrico, mitigazione impatti climatici, ecc.);
  2. spese per ottenimento e mantenimento delle certificazioni ambientali connesse gli investimenti oggetto del finanziamento;
  1. spese per investimenti volti a rafforzare la propria solidità patrimoniale, anche in Italia, ammissibili nei limiti percentuali dalla circolare. Tali investimenti dovranno risultare nell’attivo patrimoniale;
  2. spese consulenziali professionali per le verifiche di conformità alla normativa ambientale nazionale;
  3. spese per consulenze finalizzate alla presentazione e gestione della richiesta di Intervento Agevolativo per un valore fino a un massimo del 5% dell’importo deliberato e comunque non superiore a Euro 100.000,00. Il riconoscimento delle suddette spese è subordinato alla preventiva trasmissione a SIMEST del contratto e della dichiarazione di indipendenza del consulente, in fase di presentazione della domanda e/o nelle fasi successive del finanziamento.

Vuoi avere maggiori informazioni?

Contattaci subito a info@stargateconsulting.it

ARTICOLI RECENTI

CATEGORIE

CALENDARIO
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031